MERLOT FIORE RODARO 2015

DOP FRIULI COLLI ORIENTALI - ETICHETTA FIORE

Varietà MERLOT 100% Nome del vigneto Rocca Bernarda (collina)
Età del vitigno 17 anni Altitudine MT. 155 s.l.m.
Esposizione Est Terreno Flysch di marne e arenarie di origine eocenica chiamata "Ponca"
Forma allevamento Guyot Densità per ceppi 5.500 viti per Ha
Resa per ettaro Produzione per ceppo Kg. 1,5 circa
Epoca vendemmia Settembre Raccolta Manuale
Provenienza uva 100% Vitigni di proprietà Metodi di difesa Lotta integrata antiparassitaria ad impatto ambientale controllato
Note Tipo Rosso Secco
Numero bottiglie prodotte 13.000 (0,75 l) Vinificazione Macerazione a temperatura controllata dai 27°C ai 30°C per 10 giorni. Fermentazione malolattica completata
Affinamento In botti di rovere grande per 12-24 mesi Gradazione alcolica 13%
Dati tecnici Acidità Totale: 5,18 gr/l – Estratto non riduttore: 29,30 gr/l Temperatura di servizio 18° C
Picco evolutivo 2-3 anni dalla vendemmia Durata 10 anni dalla vendemmia
Profilo sensoriale L'interessante vivacità della componente visiva si esprime con una tinta rubino intenso e lievi sfumature porpora. La dimensione olfattiva è inizialmente avvolta entro spire di sensazioni tostate dolci. Dal centro del bicchiere emergono in successione lenta, note mature di frutti rossi che ricordano le amarene sotto spirito, il lampone, la marmellata di prugne, di ribes, di mirtilli. Quando la percezione fruttata si fa più intensa l'olfatto assume caratteristiche di generosità e solarità tipiche dei migliori Merlot. Le aspettative createsi, in bocca non vengono deluse, anzi all'assaggio risulta un vino ad alta intensità. Il buon corpo iniziale è preludio ad un lungo sviluppo. La componente fruttata evolve in tutta la sua altezza nel centro della bocca, lasciando spazio ad una asciutta percezione tostata di frutta secca che prosegue nel lungo finale leggermente amarognolo.
Abbinamenti L'esuberanza organolettica di questo vino lo rendono estremamente versatile negli abbinamenti con il cibo. Potendo scegliere è perfetto compagno di formaggi grassi giovani e di media stagionatura, sublime con le diverse declinazioni del maiale, si trasformerà in principe con le carni bianche di natura dolce come coniglio e lepre.